Roberta Mazzacane giornalista

Il nuovo film di Sergio Assisi è al cinema

0 Condivisioni

IL_MIO_REGNO_PER_UNA_FARFALLA_locandina

E’ in sala dal 13 giugno “Il mio regno per una farfalla”, il nuovo film scritto, diretto e interpretato da Sergio Assisi. La commedia targata Naples si avvale di un ricco cast: Federica De Benedittis,  Giuseppe Cantore, Tosca D’Aquino, Barbara Foria, Anna Tangredi, Gianni Ferreri, Benedetto Casillo, Nunzia Schiano e Giobbe Covatta.

La trama

Sasà (Sergi Assisi) è un nobile decaduto, figlio illegittimo del Barone Belladonna. Nato e cresciuto sull’isola di Ischia, si vanta di esserne il Re e ha eletto a sua reggia la suite di uno storico albergo fondato dal padre. Donnaiolo impenitente, bugiardo incallito senza quattrini, Sasà è un maestro di improvvisazione, ma dotato di una simpatia irresistibile e di una dialettica shakesperiana tale da riuscire sempre a volgere le situazioni in proprio favore… Tanti, e ciascuno con le proprie caratteristiche, i personaggi che ruotano attorno a lui: un amico fedele e compagno di avventure che noleggia il suo gozzo per i turisti, uno strampalato avvocato, una fidanzata che, sostenuta da una madre risoluta, vuole assolutamente sposarlo, una direttrice d’albergo che proprio non lo sopporta, un parroco non convenzionale, una zia che vuole privarlo di tutto…

Le location

Le riprese hanno il patrocinio dei comuni di Ischia e Casamicciola Terme. Il film è girato interamente ad Ischia.con riprese nel borgo di Celsa, nel piazzale Aragonese e nella cattedrale del Castello Aragonese, così come sul corso principale di Ischia Porto e nella celebre piazzetta San Girolamo. Nel comune di Forio sono state effettuate riprese al Belvedere di Zaro presso il Porto di Casamicciola e nel corso Luigi Manzi nei pressi della caratteristica Fontana. Le isole mediterranee sono posti magici, scelti anche dagli imperatori romani.

“Dopo un film dedicato a Napoli e alla sua magia, A Napoli non piove mai, l’isola di Ischia diventa la cornice preziosa di una commedia solare e scanzonata” dichiarano i produttori del film.

Il regista

Sergio Assisi è attore, regista, scrittore e produttore. Formatosi all’accademia d’arte drammatica del Teatro Bellini di Napoli, si è misurato con testi che vanno dalla tragedia greca alla commedia classica napoletana di Eduardo Scarpetta, con cui ha lavorato per anni. Esordì al cinema con il film “Ferdinando e Carolina” di Lina Wertmuller e in tv è protagonista di grandi successi come Capri, Elisa di Rivombrosa, Il commissario Nardone .

Con la sua casa di produzione Quisquilie Production, in collaborazione con Vargo, ha scritto e diretto il mio regno per un farfalla, dopo il debutto alla regia nel 2015 con “A Napoli non piove mai” di cui è produttore, autore e interprete.

Le riprese hanno il patrocinio dei Comuni di Ischia e Casamicciola Terme. Il film è girato interamente sull’Isola di Ischia. Molte scene sono state girate nel comune di Ischia, dando valore alle bellezze del Borgo di Celsa, con riprese al piazzale Aragonese e nella Cattedrale del Castello Aragonese. Sul corso principale di Ischia Porto e nella celebre Piazzetta San Girolamo. Nel caratteristico ristorante Duilio e nello stabilimento Balneare Ricciulillo, presso il Lungomare Cristoforo Colombo. Sono state fatte riprese in barca lungo le Coste adiacenti a Cartaromana e all’Hotel Delfini con sfondo del Castello e scogli di S. Anna. Nel comune di Forio sono state effettuate riprese al Belvedere di Zaro Presso il Porto di Casamicciola e nel Corso Luigi Manzi nei pressi della caratteristica Fontana.

Recensione

Il film è divertente, scanzonato ma godibile, anche grazie ad un cast pieno di veri talenti. Le scene non sono mai inutili, i clichè del moderno casanova napoletano sono compensati dalla maestria di una “diabolica” Nunzia Schiano, sempre al top nella recitazione, e da paesaggi bellissimi, scene solari, così come lo sono tutti i personaggi, antagonisti compresi. La leggenda dell’immortalità delle donne della dinastia Belladonna cammina a braccetto con il classico finale da “Vissero felici e contenti” per cui il protagonista, in nome dell’amore vero, rinuncia alla sua “libertà” e alla sua eredità per godersi un nuovo tesoro. Ottima commedia da vedere in questo periodo di inizio estate.

Please follow and like us:
0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
YouTube
YouTube
LinkedIn
LinkedIn
Instagram